IL VILLAGGIO DEI FIORI NON CI STA, IL BRONX NON E’ QUI

VILLAGGIO DEI FIORI

Certamente in questi giorni di Spinea si parla sulla carta stampata per i fatti di cronaca accaduti nella notte di venerdì, ma non solo. Non è passato inosservato il lungo articolo successivo e il duro giudizio espresso per il quartiere Villaggio dei Fiori denominato “bronx” che, a dire il vero, ha poco a che fare con gli accadimenti che si sono verificati precisamente nella piazza antistante il locale “de Fiorenze” zona s.ta Bertilla. Forse il titolista ha preso un granchio scatenando di fatto le ire dei residenti ma, in un certo senso, anche della popolazione spinetense che non si riconosce in quanto scritto. Il Villaggio dei Fiori ha risposto sui social in modo fermo e deciso testimoniando che, pur essendo un quartiere popoloso e spostato dal centro, la vita quotidiana è del tutto normale e serena come in altre parti della città. Essendo certamente uno dei quartieri più densamente abitati, esistono comunque degli episodi isolati, ma definirlo “bronx” credo che sia troppo pesante e non adeguato. Mi soffermerei però sulla difesa del locale pasticceria “de Fiorenze”, attività fortemente danneggiata e che il caso ha voluto essere per la seconda volta coivolta indirettamente in fatti di cronaca poco piacevoli come quello appena accaduto. Riccardo De Fiorenze dopo la lunga attesa per l’apertura del suo nuovo locale, forse non si aspettava di dover far fronte a questi imprevisti e dover anche ribadire che gli avventori del suo locale non sono dei delinquenti, è certo anche che anche i cittadini di Spinea sono del tutto impreparati a balzare sui giornali per fatti di cronaca di questo tipo. Detto questo , è di oggi una comunicazione ufficiale del sindaco Silvano Checchin che ha deciso di radunare la popolazione del Villaggio dei Fiori presso la pasticceria Ceccato nel pomeriggio di mercoledì alle ore 18:30, per discutere di quanto accaduto. La mia opinione personale è l’incredulità nella scelta del luogo di questo incontro, se doveva essere proprio una pasticceria credo che “de Fiorenze” sarebbe stata la più logica pensando alla difesa di questa attività danneggiata, oltre ad essere inserita in un nuovo insediamento residenziale che ha bisogno comunque di essere supportato. Diversamente, il municipio poteva essere la scelta prioritaria, dando sia l’ufficialità e allo stesso tempo neutralità visto che l’argomento riguarda la sicurezza di tutti i cittadini di Spinea. Chiudo le mie considerazioni sperando anche in questo caso, di aver analizzato con obbiettività l’argomento e aver dato anche un opinione frutto di un ragionamento specifico e motivato…..come è mia abitudine fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...