Il premier spende 200 milioni fantasma

Contro*Corrente

il_prestigiatoreLe critiche della Corte dei Conti

Inventato un capitolo di bilancio per coprire le missioni internazionali e parte del decreto 80 euro

Matteo Renzi ha utilizzato coperture finanziarie fantasiose, spesso in deroga alle regole dell’ordinamento contabile. E per i conti pubblici c’è più di un rischio di tenuta nel 2015 e negli anni successivi. In più occasioni il governo non ha peraltro calcolato gli effetti pluriennali che derivano dai provvedimenti adottati ad esempio per l’assunzione di personale nella pubblica amministrazione, e i guai potrebbero nascere anche in anni futuri. Lo sostiene la Corte dei Conti nel suo rapporto sulla tipologia delle coperture finanziarie utilizzate dal governo nei provvedimenti adottati nell’ultimo quadrimestre del 2014, appena trasmesso alla Camera. Il periodo settembre-dicembre è limitato, ma contiene le leggi più pesanti anche sotto il profilo finanziario: quella di stabilità, la legge comunitaria, e il rifinanziamento delle missioni internazionali. Nello stesso periodo è…

View original post 526 altre parole

AL VILLAGGIO DEI FIORI IL DISCO CHE SUONA SEMPRE LA STESSA MUSICA….E’ QUELLO ORARIO

Girovagando per la rete nel profilo FB del Comune di Spinea, mi sono imbattuto in questa lettera aperta di un cittadino spinetense che riguarda l’introduzione dei dischi orario nella zona Villaggio dei Fiori, argomento già approfondito qualche tempo fa…..chissà se tale appello è stato preso in considerazione…..

Gentilissimo signor Sindaco,

Sono un cittadino Spinetense residente in piazza Cortina al Villaggio Dei Fiori.

Come le è ben noto, il nostro è il quartiere più densamente popolato di Spinea e il problema della carenza di parcheggi è molto sentito, in particolar modo la sera e nei fine settimana quando i residenti sono a casa.

Nella zona di piazza Cortina la gran parte dei parcheggi sono regolamentati dal disco orario e quelli ‘liberi” sono giustamente occupati da chi, arrivato per primo, parcheggia l’auto per il weekend.

Per tale motivo, seppur motivati dalle migliori intenzioni e da infinita pazienza, a volte per noi residenti è inevitabile parcheggiare l’auto in zona disco orario per poi scendere periodicamente a cercare il “buco libero”. Regolarmente, in particolar modo nei fine settimana, la Polizia Municipale effettua i doverosi controlli e “pizzica” qualche residente fuori regola.

Nessuno contesta i controlli e la regolarità delle contravvenzioni elevate, che anzi invito a svolgere con sempre maggiore assiduità e non solo per controllare i parcheggi e gli autovelox, ne, tantomeno, la presenza delle zone a disco orario a tutela dei commercianti della zona. Chiedo però a lei, e alla giunta tutta per suo tramite, di farsi carico di un problema oggettivo che mina la qualità della vita nel nostro quartiere.

Si potrebbero studiare diverse soluzioni semplici ed economiche come, per la sola giornata del sabato, l’abolizione del disco orario per tutti o l’esenzione dallo stesso per i residenti mediante l’esibizione di un contrassegno sul parabrezza da richiedersi in Comune. In questo modo si concilierebbero le esigenze dei residenti, quelle dei commercianti e si eliminerebbe il retropensiero serpeggiante che i controlli vengano fatti in determinati momenti per fare “cassa” con noi cittadini.

Si tratterebbe di un piccolo gesto da parte dell’amministrazione, ma di un grande segnale di attenzione per i residenti del Villaggio Dei Fiori.

Con i migliori saluti,