Il premier spende 200 milioni fantasma

Contro*Corrente

il_prestigiatoreLe critiche della Corte dei Conti

Inventato un capitolo di bilancio per coprire le missioni internazionali e parte del decreto 80 euro

Matteo Renzi ha utilizzato coperture finanziarie fantasiose, spesso in deroga alle regole dell’ordinamento contabile. E per i conti pubblici c’è più di un rischio di tenuta nel 2015 e negli anni successivi. In più occasioni il governo non ha peraltro calcolato gli effetti pluriennali che derivano dai provvedimenti adottati ad esempio per l’assunzione di personale nella pubblica amministrazione, e i guai potrebbero nascere anche in anni futuri. Lo sostiene la Corte dei Conti nel suo rapporto sulla tipologia delle coperture finanziarie utilizzate dal governo nei provvedimenti adottati nell’ultimo quadrimestre del 2014, appena trasmesso alla Camera. Il periodo settembre-dicembre è limitato, ma contiene le leggi più pesanti anche sotto il profilo finanziario: quella di stabilità, la legge comunitaria, e il rifinanziamento delle missioni internazionali. Nello stesso periodo è…

View original post 526 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...